10/06/2013
Bonus Fiscali per opere relative agli edifici ed alle singole abitazioni DL 63/2013

proroga fino al 31.12.2013 delle detrazioni Irpef del 50% dall

36% per spese di ristrutturazioni edilizie fino ad un ammontare

complessivo non superiore a 96.000 euro, 48.000 nel regime ordinario

ordinario

·

 

 

tale proroga è stata estesa anche all'acquisto di mobili finalizzati.

·

all'adozione di misure antisismiche, nonché all'esecuzione di opere

per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici,

in base a quanto già previsto dall'art. 16 bis, comma 1, lett. i) del

Testo unico delle imposte sui redditi.

Interventi relativi all'efficienza energetica

Le principali novità del decreto

detrazioni anche per gli interventi di ristrutturazione relativi

Il decreto legge ha previsto un forte potenziamento dell'attuale regime di

gli interventi di miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici

detrazioni fiscali perche passerà dal 55%

al 65%,

Per le spese documentate sostenute

fino al 30 giugno 2014 (per le ristrutturazioni importanti dell'intero edificio), spetterà la

detrazione dell'imposta lorda per una quota pari al 65% degli importi rimasti a carico del

contribuente ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

a partire dal 6 giugno 2013 fino al 31 dicembre 2013 o

Riqualificazione energetica

La detrazione per gli interventi di riqualificazione ed efficienza energetica degli immobili privati

sale dal 55 al 65 per cento.

Il nuovo sconto varrà dal 6 giugno 2013 a dicembre prossimo e l'importo sarà spalmato su dieci

rate annuali.

Sono escluse dalle spese detraibili:

geotermici a bassa entalpia;

sostituzione degli impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza e impianti

alla produzione di acqua calda e sanitaria .

spese per la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati

Eco bonus ai condomini

I condomini avranno più tempo per usufruire della detrazione del 65% su interventi energetici.

Lo sconto, infatti, si protrarrà per il 2014 e riguarderà, in particolare:

"ristrutturazioni importanti", ovvero quei lavori che insistono su oltre il 25% della superficie

dell'involucro dell'intero edificio, comprensivo di tutte le unità immobiliari che lo costituiscono

(per esempio, rifacimento di pareti e intonaci esterni, del tetto o dell'impermeabilizzazione delle

coperture).

Un intervento importante si ha quando i lavori in qualunque modo denominati insistono su oltre il 25% della

superficie dell'involucro dell'intero edificio, come ad esempio, rifacimento di pareti esterne, di intonaci esterni, tetto, o

impermeabilizzazioni delle coperture.

Sei mesi di proroga per gli sconti sulle ristrutturazioni

I benefici fiscali sui lavori di ristrutturazione vengono prorogati di altri sei mesi.

La detrazione dall'lrpef del 50% varrà, dunque, anche per le spese sostenute dal primo luglio al 31dicembre 2013.

Non varia il tetto di 96mila euro degli importi che possono usufruire dello sconto e non cambiano le procedure da

seguire per ottenere il beneficio fiscale, tra cui il pagamento delle somme con bonifico bancario.

Tra gli interventi agevolabili: l'apertura di porte e finestre, il rifacimento del tetto e dei pavimenti, l'installazione della

porta blindata.

Conferma del bonus del 50% per le misure antisismiche

La detrazione del 50% sulle spese di ristrutturazione. continua ad applicarsi anche agli interventi di adeguamento

antisismico e all'esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica delle parti strutturali degli edifici. Inoltre, così

come previsto dal decreto legge 174/2012, relativo a una serie di agevolazioni per gli abitanti delle zone colpite dal

terremoto di maggio dell'anno scorso, della detrazione del 50% continuano a usufruire gli interventi sugli stabilimenti

Fonte: Gazzetta Ufficiale n.130 5 giugno 2013